Archivi tag: femminismo

Firma la petizione! Casa Internazionale delle Donne di Roma

Firma la petizione!!!      http://chn.ge/2zqLNpJ

La Casa Internazionale delle Donne di Roma contro ogni ipotesi di sfratto
La Casa Internazionale delle Donne, patrimonio della città di Roma e risorsa per tutte le donne, è oggi a rischio di sfratto da parte del Comune. Da oltre trent’anni questo luogo, unico in Europa, rappresenta un punto di riferimento delle donne italiane e straniere e del femminismo internazionale. La Casa è da tutti apprezzata e riconosciuta per la sua capacità di autogestione e per avere mantenuto in ottimo stato un bene pubblico frequentato annualmente da oltre 30.000 persone, di essere luogo di offerta di servizi sociali e culturali, di svolgere azioni di accrescimento delle capacità delle donne. Tutto questo è il frutto del lavoro volontario e dell’impegno quotidiano e gratuito di centinaia di donne e di decine di associazioni. Per decenni questo luogo è stato salvato, conservato, restaurato, reso vivo e frequentato, sottratto al degrado cui sono andati incontro tanti beni pubblici della nostra città. Anche la Casa corre ora, oggi, il pericolo di chiusura cui sono andate incontro tante associazioni e realtà sociali di Roma. (altro…)

Scritto in • Tematiche eruttive periodiche • | Tag , , , , , , , , | Commenta

I Can’t Believe I Still Have To Protest This Fucking Shit

21.01.2017 Le donne marciano in tutto il mondo.  A Washington in 500mila.
Respect my existence or expect my resistance/Respeta mi existencia o espera resistencia
Il discorso di Gloria Steinem https://youtu.be/EWqeljCZTPw
e quello di Angela Davis

Scritto in Eruzioni varie | Tag , , , , , , | Commenta

Diamante nero. Ma il titolo originale è Bande des filles

Anche il titolo inglese “Girlhood”, adolescenza femminile, indebolisce alquanto il titolo originale, mentre Diamante Nero, escogitato dalla distribuzione italiana, è una vera furbata. Scopo: sviare il pubblico dall’unico e plateale (per restare in metafora cinematografica) significato del film, che prima di approdare nelle sale italiane ha già fatto il giro del mondo e non è certo sfuggito agli LGBTQ Film Festival. Per chi non conoscesse la sigla, essa indica quella variopinta accozzaglia che raduna lesbiche, gay, bisessuali, transessuali, queer, e che può essere allungata e/o allargata – tanto è elastica – con altre iniziali qualora nuove forme di vita volessero manifestarsi e accodarsi. Con il diamante, ci riportano nell’atmosfera della gioielleria, o della bigiotteria, se è falso. Del monile di lusso.
“Banda di ragazze” suona male. Sa di piccole teppiste. Sa di ragazzotte strafottenti. (altro…)

Scritto in L’arte ribelle: dal cinema, alla pittura, all’architettura… | Tag , , , , , , , , , | 1 Commento

“Odissea di femminismo e amori”. Scritture a cerchi concentrici

“Odissea di femminismo e amori” è il titolo che Silvia Neonato, giornalista e presidente uscente della Società Italiana delle Letterate (SIL), ha voluto dare alla sua recensione di “Odissea. Cronache d’incoscienza e di vita estrema”, il mio secondo romanzo.
La cosa fantastica di quando si scrive una storia vera per farla conoscere a chi non la sa è
che dopo, con un po’ di fortuna, sperando, disperando, attendendo, questa storia viene inscritta/trascritta/riscritta in una storia collettiva più ampia grazie ad altre scritture
che l’adottano e continuano a trasmetterla e a conservarla. Non c’è risultato più bello. Come dice Elena Ferrante “Per scrivere bisogna desiderare che qualcosa ti sopravviva”.
Se questo qualcosa è l’esperienza umana e militante di una donna straordinaria come Marina Genovese e di un gruppo di donne durante un ventennio, allora sono riuscita nell’intento.  Ecco due esempi illustri di scrittura a cerchi concentrici. Il primo link è
alla recensione di Silvia Neonato, attivissima colonna portante della SIL, il secondo è
alla recensione di Giovanna Romualdi, giornalista nella redazione de “il foglio del paese delle donne” per vent’anni e tuttora de “il paese delle donne on line”.
Grazie Silvia. Grazie Giovanna. Anche da parte di Marina e della sfamiglia.

http://www.societadelleletterate.it/2015/01/odissea-di-femminismo-e-amori
http://www.womenews.net/%E2%80%9Codissea%E2%80%9D-il-nuovo-romanzo-di-cristina-zanetti/

Scritto in Destino e Azione: indagini semiserie sulla pre-destinazione | Tag , , , , , , , , , | 2 Commenti

Narrare e rappresentare una storia: femminismo e femministe in Italia negli anni Settanta. Immagini, racconti, storie

Bologna, sabato 22 novembre 2014 ore 10-18
Centro delle Donne  Biblioteca Italiana delle Donne Via del Piombo 5

Sono passati più di dieci anni da quando in seminari o riviste ci interrogavamo sulle ragioni dell’assenza di una storia del femminismo recente, sul nodo del rapporto tra storia e memoria, sulle difficoltà di dare forma nel linguaggio storiografico a un’esperienza così intensa. Da allora molto è cambiato: sono stati scritti saggi, memorie, romanzi, prodotti film e documentari. Sullo sfondo di questo nuovo paesaggio abbiamo voluto organizzare una giornata di riflessione per uno scambio sul tanto lavoro fatto e per creare uno spazio di confronto tra i diversi modi di narrare e rappresentare questa vicenda: dalla storiografia, alla memoria, al cinema, alla letteratura. Annamaria Tagliavini Elda Guerra

Programma (altro…)

Scritto in Eruzioni varie | Tag , | Commenta

La mamma ha fatto i wuber! Terra ferma al Giurassico

Vi racconto la scena o ve la ricordate? In pochi secondi, esemplificati secoli di aberrazione patriarcale. Complimenti al Salumificio Fratelli Beretta (Lecco-Bergamo) per avere approvato i contenuti dello spot. E congratulazioni per la sintesi all’Agenzia pubblicitaria Noesis Comunicazione (Milano). Loro sanno come gira il mondo.
Alcune osservazioni in ordine sparso.
– I wurstel non sono il prodotto più consigliato per la sana alimentazione dei bambini. Ma comprendiamo che la mamma, dopo una giornata di lavoro fuori casa, non abbia voglia di mettersi a cucinare, dato che è chiaro che nessuno lo farà al posto suo. Sono tutti stravaccati in salotto in attesa del melodioso richiamo “è pronto!”.
– Il papà dà il buon esempio e con entusiasmo vandalico guida i figli in una corsa ad ostacoli domestica, tanto c’è chi pulirà e tutto per incanto tornerà lustro come prima.
– Si intuisce che la mamma, dopo cena, andrà a rimettere a posto la living room divelta dalla sua atletica famigliola. Sarà felice di farlo, i figli crescono sani e robusti (nonostante i wurstel) e suo marito si mantiene in splendida forma.
– La voce cavernicola del papà ottenuta col rallenty audiovideo mentre i barbari si avventano in cucina è azzeccatissima. Per l’uomo scimmia.

Scritto in Eruzioni varie | Tag , , , , , | Commenta